Rss

ASSOCIAZIONE

DSC_0347.NEF

 

ORGANIGRAMMA

Presidente :  in S.V 

Vice presidente Sig. Aldo Pisano : info@elettrotecnica.it

COMMISSIONI PERMANENTI

Commissione tecnica

 

Sig. Marco Pernigottimarcopern1@gmail.com

Sig. Luigi Simoneschiluisimone2@virgilio.it

Sig. Salvatore Pirrellisalvatorepirrelli@libero.it

Sig. Luigi Tomassetti - luigitomassetti@libero.it

 

 

 Commissione Tecnica

 Franco Tonolli – tel.0376398588

Gianni Gasparini – 0376 390982

Marco Mondini – tel.0376 398469

Bruno Rossi – 0376 387220

Natale Russo – 0376 397016

Commissione Cultura

 

 

Carlo Caraffini  –3382129202

Aldo Pisano   3357378925

Alfonso Pellegrino  – 3383486947

 

Commissione Manifestazioni

Luigi Tomassetti – 3346921609

Luigi Simoneschi – 3393236785

Salvatore Pirrelli – 3389976487

=================================================================================

ATTO COSTITUTIVO

ASSOCIAZIONE CLUB “8 VOLANTI” PORTO MANTOVANO -
AUTO E MOTO STORICHE ”

Oggi  19 ottobre 2012 in via Roma  al numero  11 di Porto Mantovano (MN), provincia di Mantova , si sono riuniti per costituire un’Associazione Sportiva Dilettantistica i seguenti i signori  in qualità di soci fondatori:

1.    BIROLI GIULIO, nato il 11.03.1967 a Casalmaggiore (CR)  e residente a Porto Mantovano (MN) Via F-Gonzaga II , n. 24, CF. BRLGLI67C11B898L;

2.    PERNIGOTTI MARCO, nato il 08/12/1963 a Porto Mantovano(MN) e residente a Porto Mantovano (MN), via Roma n.137, CF. PRNMRC63T08G917C;

3.    PIRRELLI SALVATORE, nato il 21/07/1954 a Barrafranca e residente a Porto Mantovano(MN), Via Martiri della Liberta’ n. 121, CF. PRRSTV54L21A676F;

4.    PISANO ALDO, nato il 03/08/1953 a Roccabascerana e residente a Porto Mantovano (MN) Via Marconi n. 6 C.F. PSNLDA53M03H382X;

5.    SIMONESCHI Luigi nato il 20/10/1960 a Campli(TE) e residente a Porto Mantovano (MN) Via Alessandrini n. 8,  CF. SMNLGU60R20B515O

6.    STORTI MATTEO, nato il 04/10/1966 a Mantova e residente a Porto Mantovano(MN) Via Roma n. 115, CF. STRMTT66R04E897P;

7.    TOMASSETTI LUIGINO, nato il 21/06/1955 a Putrella Salto (RI) e residente a Porto Mantovano (MN), Via Treves 143/F, C.F. TMSLGN55H21G513L

8.    UNGARETTI GIORGIO nato il 05/09/1948 a Montegiorgio (AP) e residente a Porto Mantovano(MN) , Via Neruda n.11, CF. NGRGRG48P05F520E;

9.    SAITTA Pasquale nato il 16/01/1961 a Partanna (TP) e residente a Porto Mantovan(MN) Via Circonvallazione Est n. 17, CF. STTPQL61D01G347E;

10. GASPARINI Gianni nato il 27/01/1948 a Bagnolo San Vito (MN) e residente a Porto Mantovano via Verdi n. 7, CF. GSPGNN48A27A575P

riuniti per la costituzione di un’associazione, dichiarano e convengono quanto segue.

Chiamano a presiedere la riunione il Signor Ungaretti dr. Giorgio, il quale a sua volta nomina suo segretario il signor Tomassetti Luigino

Il Presidente illustra i motivi che hanno spinto i presenti a farsi promotori della costituzione del sodalizio e Lo Statuto,  dando atto delle precedenti riunioni svolte per lo stesso motivo anche dagli altri promotori : MONDINI Marco, ALDRIGHI Gianni, LUCCHINI Rino, MALVEZZI Guido,  PERO’ Giuseppe, ROSSI Bruno, ROSSI Marco, TONOLLI Franco, TONOLLI Aristide, UNGARETTI Filippo e  VISENTINI Marco .

Dopo ampia discussione , posto in votazione, viene approvato all’unanimità il presente sodalizio e lo Statuto .

Lo Statuto, recependo le recenti norme legislative, stabilisce quanto segue:

E’ costituita, in data 19 ottobre 2012, tra essi comparenti un’associazione avente la seguente denominazione:

“CLUB 8VOLANTI PORTO MANTOVANO “– AUTO E MOTO STORICHE

con sede legale in Porto  Mantovano(MN), Via Roma n. 11, presso la sede del Circolo Cooperativo “ L’Italiana”  a.r.l.”.

L’associazione Club 8volanti Porto Mantovano (identificata dall’acronimo         C.8V.P.M.) e’ un’associazione, dilettantistica,  apolitica, senza scopi di lucro ,  facente parte  del Circolo  Cooperativo L’Italiana a.r.l. con sede in Porto Mantovano (MN) Via Roma n. 11.

Essa ha finalità culturali e si propone la salvaguardia del patrimonio costituito dai veicoli storici, condividendo e rispettando gli scopi generali che le associazioni a carattere nazionale riconosciute dalla legge (A.S.I., A.C.I., Registri Italiano Alfa Romeo, Fiat, Lancia, F.M.I.) perseguono e quanto stabilito nell’annesso Statuto. In particolare le finalita’ esposte nello statuto sono :

-         la cultura dell’automobilismo storico;

-         incoraggiare e favorire la ricerca, il restauro, la conservazione, l’esposizione e manutenzione di auto e motoveicoli di interesse storico;

-         promuovere manifestazioni sportive, raduni, mostre, sfilate e convegni che abbiano come tema automobile e motocicli di interesse storico;

-         promuovere la ricerca e la raccolta di documentazione tecnica e scientifica relativa a veicoli d’epoca e di interesse storico.

Possono aderire al “C.8V.P.M.”, persone fisiche o giuridiche, che condividano gli interessi in precedenza esposti, mediante presentazione di domanda di iscrizione avallata da un socio presentatore unitamente al versamento della quota associativa annuale (valida dal 1° Gennaio al 31 Dicembre ).

La durata dell’associazione è a tempo indeterminato ed il patrimonio è costituito dalle quote associative, da eventuali contributi, sia pubblici che privati, da eventuali lasciti o donazioni e da ogni altra entrata che concorra ad incrementare l’attività sociale.

L’associazione è retta dallo Statuto che si allega al presente atto, quale parte integrante e sostanziale del medesimo.

A norma di Statuto, sono organi dell’ente: l’Assemblea dei Soci, il Presidente, Il Segretario, il Tesoriere, il Consiglio Direttivo ed il Collegio dei Revisori dei Conti.

Si procede alla nomina da parte dei soci fondatori alle cariche associative. Sono nominati membri del Consiglio Direttivo il signor Giorgio UNGARETTI  con la carica di Presidente, Aldo PISANO Vicepresidente , Luigino TOMASSETTI Segretario, Matteo STORTI tesoriere, ed i signori  Marco PERNIGOTTI, Luigi SIMONESCHI, Giulio BIROLI, Salvatore PIRRELLI quali restanti componenti del Consiglio Direttivo.

Si conferisce mandato al Presidente di provvedere alla registrazione del presente atto e dell’allegato Statuto presso il competente Ufficio del Registro e a porre in essere tutti gli atti necessari a dare piena operatività all’associazione.

Porto Mantovano (MN), 19.10.2012

FIRME PER ACCETTAZIONE

 

 

===================================================================================

STATUTO

SCOPO E DURATA

 

Articolo 1

Il “CLUB 8VOLANTI PORTO MANTOVANO ” è una libera associazione dilettantistica, apolitica e senza fini di lucro che si è costituita per riunire gli appassionati del motorismo classico-storico.

Ha finalità culturali e si propone:

a)     di reperire, conservare, restaurare i veicoli di interesse classico-storico. Nell’ambito delle attività sociali-solidali essa cura e favorisce il reperimento e la diffusione di notizie attinenti la storia, la fabbricazione, le tecniche di ricostruzione e di restauro dei veicoli d’interesse classico-storico al fine di estendere cognizioni e testimonianze relative al motorismo classico-storico

b)     L’associazione si propone altresì di curare ed accrescere la simpatia e la diffusione culturale del motorismo classico-storico, riconoscendovi caratteristiche tali da farne modello di vita di relazione.

c)      L’associazione si propone, infine, di offrire supporto logistico ed istituzionale alle iniziative dei suoi associati, favorendone l’obiettivo solidaristico ed aggregativo.

A tali fini è prevista l’organizzazione di raduni periodici in località italiane ed estere, gite e concorsi tra associati ed aggregati, convegni di studio e corsi gratuiti di formazione – informazione (aperti anche al pubblico) sui temi statutari e attinenti.

Articolo 2

La durata del Club è a tempo indeterminato.

La Sede Legale si trova in Porto Mantovano (MN) Via Roma n .11

PATRIMONIO
Articolo 3

Il patrimonio del Club è costituito:

a)    dalle quote associative;

b)    da eventuali contributi, sia pubblici che privati;

c)     da eventuali lasciti o donazioni;

d)    ogni altra entrata che concorra ad incrementare l’attivo sociale;

e)    eventuali eccedenze di gestione.

Il fondo di esercizio è costituito da tutte le voci di entrata, fatta esclusione per una percentuale sull’ammontare delle quote (10%) che costituisce il fondo di riserva, da destinare all’acquisto di beni di rilevante utilità per l’associazione.
Durante tutta la vita del Club, è fatto divieto di distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonchè fondi, riserve o capitale, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.

SOCI
Articolo 4

Il numero dei Soci è illimitato e comprende:

a)    i soci fondatori sono quelli che hanno dato vita al Club, presenti all’atto costitutivo del “Club 8volanti Porto Mantovano” – Auto e Moto Storiche”;

b)    è socio ordinario il possessore di veicoli di interesse classico-storico; la sua ammissione previa presentazione di un socio,   viene deliberata nell’anno sociale dal Consiglio Direttivo, su domanda dell’interessato;

d)     è socio simpatizzante l’appassionato di motoristica classica e storica che si riconosca negli scopi sociali; la sua ammissione viene deliberata nell’anno sociale dal Consiglio Direttivo, su domanda dell’interessato;

d) e’ socio aggregato il socio di analoga associazione nazionale o internazionale, proponente autonoma domanda di aggregazione. Non ha diritto al voto in Assemblea. La sua ammissione viene mediante inserimento negli “elenchi degli aggregati”;

e) è socio onorario, chi, designato dal Consiglio Direttivo, per chiari meriti si è distinto nel campo del motorismo storico.

La qualifica di socio si acquista dopo l’ammissione del Consiglio Direttivo, si perde per delibera del Consiglio Direttivo in caso di indegnità votata dall’Assemblea a maggioranza di due terzi dei presenti, in caso di dimissioni presentate con lettera al Presidente almeno due mesi prima della fine di ciascun anno sociale e con valenza per l’anno successivo, in caso di morosità nel versamento delle quote associative per due anni consecutivi.

QUOTA SOCIALE
Articolo 5

Il socio fondatore, ordinario e simpatizzante è tenuto a versare la quota all’atto dell’iscrizione e del suo rinnovo annuale.

Essa può essere variata su proposta motivata del Consiglio Direttivo, con il voto favorevole dell’assemblea a maggioranza semplice.

La quota annuale di socio aggregato dovrà essere inferiore rispetto alle altre categorie di soci e potrà essere variata secondo le modalità di cui sopra.
Le quote associative sono intrasmissibili e non rivalutabili.

Il socio onorario non è tenuto al pagamento della quota sociale e del suo rinnovo annuale.

Articolo 6

Il rapporto associativo è disciplinato in maniera uniforme ed in modo tale da escludere la temporaneità della partecipazione alla vita associativa.

ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE
Articolo 7

Gli Organi del Club “8 VOLANTIPORTO MANTOVANO “  – Auto e Moto Storiche” sono:

a) l’Assemblea dei Soci, sia ordinaria che straordinaria;

b)il Presidente;

c) il Tesoriere;

d) il Consiglio Direttivo;

e)    il Collegio dei Revisori dei Conti.

ASSEMBLEA ORDINARIA
                                                                                                   Articolo 8

L’Assemblea dei Soci è sovrana. Essa si riunisce almeno una volta all’anno, entro il 30 aprile, e ad essa hanno diritto di partecipare tutti i Soci in regola con il versamento della quota associativa al momento dell’Assemblea.
La convocazione dell’Assemblea viene fatta dal Presidente a mezzo posta elettronica  inviata ai Soci almeno 30 giorni prima della data dell’Assemblea e contenente l’Ordine del Giorno.

Nell’avviso vengono inoltre indicati data e luogo della seconda convocazione, che non può aver luogo nello stesso giorno fissato per la prima.
Oltre alla convocazione obbligatoria, l’Assemblea può essere convocata tutte le volte che il Presidente o il Consiglio Direttivo lo ritengano opportuno oppure su richiesta scritta di almeno un quarto dei Soci ordinari e simpatizzanti in regola con la quota sociale e purche’ nella domanda siano indicati gli argomenti da trattare.
L’assemblea si intende validamente costituita, in prima convocazione, con la presenza della metà più uno degli aventi diritto al voto; in seconda convocazione, qualunque sia il numero dei soci presenti.
L’Assemblea nomina il proprio Presidente, il Segretario e due Scrutatori. Al Presidente dell’Assemblea è demandato il compito di verificarne la validità prima che si proceda a deliberare.

I soci aventi diritto di partecipare, possono farsi rappresentare, con delega scritta, da altro socio. Nessun socio può essere portatore di più di 3 (tre) deleghe.
L’Assemblea delibera su ogni argomento iscritto all’Ordine del Giorno. In particolare stabilisce l’indirizzo delle attività sociali, discute ed approva il Rendiconto Consuntivo (stato patrimoniale e conto economico) – accompagnato dalla relazione dei Revisori dei Conti – ed il Conto preventivo, nomina i componenti del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Revisori dei Conti. Su indicazione motivata del Consiglio Direttivo revoca le cariche sociali. Le deliberazioni sono prese con le maggioranze richieste dal codice Civile e devono constare da verbale sottoscritto dal Presidente e dal Segretario dell’Assemblea.

ASSEMBLEA STRAORDINARIA
Articolo 9

L’Assemblea Straordinaria viene convocata dagli aventi diritto, cioè dalla maggioranza assoluta dei Soci ordinari e simpatizzanti oppure dal Presidente o dall’intero Consiglio Direttivo ed è regolarmente costituita in prima convocazione con la presenza di almeno due terzi dei suoi membri. In seconda convocazione con la metà più uno dei propri membri.
L’Assemblea Straordinaria delibera sulle eventuali modifiche allo Statuto, sullo scioglimento del Club, sull’espulsione dei soci, nonchè su provvedimenti eccezionali a carico dei componenti del Consiglio Direttivo.

Le deliberazioni saranno valide con il voto a maggioranza assoluta dei soci in prima convocazione e a maggioranza semplice in seconda convocazione.

In caso di scioglimento del Club per qualunque causa, il suo patrimonio dovrà essere devoluto al Circolo Cooperativo “ L’Italiana”  a.r.l. di Porto Mantovano ”. a cui il Club “8Volanti Porto Mantovano” e’ affiliato, salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

PRESIDENTE
Articolo 10

Spetta al Presidente del Club, nominato dal Consiglio Direttivo nel corso della prima riunione:

- provvedere alla convocazione dell’Assemblea dei Soci:

- provvedere all’esecuzione dei deliberata dell’Assemblea dei Soci;

- amministrare, con il Consiglio Direttivo, il patrimonio del Club;

- compiere, in caso di urgenza, tutti gli atti di ordinaria amministrazione riservati all’Assemblea dei Soci ed al Consiglio Direttivo, salvo ratifica da ottenere entro un mese;

-   la rappresentanza legale, formale e sostanziale del Club.

Il Presidente può delegare ad altro Consigliere parte dei suoi poteri.

Può aprire e chiudere conti correnti e compiervi tutte le funzioni finanziarie richieste per lo svolgimento del suo incarico. Può disporre, con delega scritta, che talune attività finanziarie connesse con il suo incarico siano svolte dal Tesoriere.
Il Presidente, di concerto con il Consiglio direttivo, è autorizzato a strutturare l’associazione, facendo ricorso ai criteri ritenuti più idonei al perseguimento degli scopi sociali.

Il Presidente dura in carica 5 anni e può essere rieletto. In caso di parità di voti sarà eletto il candidato con maggiore anzianità di iscrizione al Club; in caso di ulteriore parità, il più anziano d’età. In caso di assenza, impedimento o dimissioni del Presidente, le sue funzioni sono esercitate dal Vice Presidente.

CONSIGLIO DIRETTIVO
Articolo 11

Il Consiglio Direttivo è l’organo esecutivo che governa l’associazione e può deliberare su tutte le materie non specificatamente riservate all’Assemblea dei Soci. Si forma per la prima volta in seno ai soci fondatori presenti all’atto costitutivo dell’associazione ed è composto da 8 (otto) membri ( Presidente –Vicepresidente – sei  consiglieri).

Dura in carica tre anni ed i suoi componenti sono rieleggibili; gli eventuali posti resisi liberi nel corso del quinquennio, saranno coperti dai primi dei non eletti.

Ciascun membro del Consiglio non potrà essere rieletto per più di 3 (tre) mandati consecutivi.
Il Consiglio Direttivo elegge nel suo seno il Presidente, il Vice Presidente, e nomina il  Segretario ed il Tesoriere.

Il Consiglio Direttivo è presieduto dal Presidente o, in caso di suo impedimento, dal Vice Presidente e si riunisce tutte le volte che il Presidente lo ritenga opportuno, ovvero quando ne sia fatta richiesta scritta da almeno 3 (tre) consiglieri.
Se ritenuto necessario, possono partecipare alle riunioni del Consiglio Direttivo, con funzione consultiva, i Presidenti delle commissioni che il Consiglio Direttivo stesso può nominare per il perseguimento degli scopi sociali.
Per la validità delle deliberazioni del Consiglio Direttivo occorre la presenza di almeno 3 (tre) consiglieri ed il voto favorevole della maggioranza dei presenti; in caso di parità, prevale il voto di chi presiede. In ogni caso non sono ammesse deleghe.

I Consiglieri assenti ingiustificati per tre sedute consecutive del Consiglio, decadranno dalla carica e verranno sostituiti, fino alla scadenza del triennio, dai primi dei non eletti.

Il Consiglio Direttivo può conferire incarichi specifici a persone fisiche o giuridiche anche non aventi la qualifica di socio del Club.

Il Consiglio Direttivo può delegare ad alcuni consiglieri parte dei suoi poteri (Comitato Esecutivo).

Il Consiglio Direttivo ha facoltà di redigere uno o più regolamenti interni, per la esecuzione dello statuto e per le sue richieste di integrazione.

SEGRETARIO
Articolo 12

Il Segretario ha il compito di assistere il Presidente nelle sue mansioni sociali.
Per questo può essere delegato dallo stesso Presidente allo svolgimento di particolari attività, onde favorire il funzionamento dell’associazione o per la organizzazione dei raduni, assemblee e convegni. Redige il verbale delle assemblee, delle riunioni del Consiglio, incaricandosi delle formalità di registrazione e tenuta dei libri sociali.

TESORIERE
Articolo 13

Il Tesoriere ha il compito di assistere il Presidente nelle sue mansioni finanziarie e contabili, predisponendo il rendiconto dell’associazione in conformità con le risultanze dei documenti. Può essere delegato dal Presidente alle esecuzione di determinate operazioni bancarie, con autonomia di firma sui conti correnti sociali.

In particolare provvede alla iscrizione dell’associazione all’Ufficio del Registro (settore delle Società no profit), con osservanza di tutte le condizioni previste dalla normativa, ai fini di una corretta tenuta della contabilità di rendiconto (richiesta del Codice Fiscale). A tal fine è autorizzato a redigere un “regolamento contabile” e ad apportarvi le modificazioni richieste dalle norme di legge, anche per integrare il disposto statutario, laddove mancante e lacunoso.

COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI
Articolo 14

Il controllo generale dell’amministrazione del Club è affidato ad un Collegio composto da due revisori effettivi e da uno supplente.
Essi sono nominati dall’Assemblea, durano in carica un triennio, sono rieleggibili e possono essere anche esterni al Club.

COMMISSIONI
Articolo 15

Il Consiglio Direttivo, per un razionale svolgimento delle attività statutarie, istituirà alcune Commissioni, i cui Presidenti prenderanno parte, se richiesti – con compiti consultivi – alle sedute del Consiglio stesso.

ESERCIZIO SOCIALE
Articolo 16

Gli esercizi sociali hanno durata annuale e si chiudono il 31 dicembre di ogni anno.
Entro il primo quadrimestre dell’anno successivo il Presidente convocherà l’Assemblea dei Soci nel corso della quale verrà illustrato e posto in votazione il rendiconto economico e finanziario i cui elementi, accompagnati dalla relazione del Collegio dei Revisori dei Conti, saranno a disposizione dei Soci fin dal momento della convocazione dell’Assemblea.

COMMISSIONI TECNICHE

        Articolo 17

I Commissari Tecnici sono scelti tra persone particolarmente competenti in campo automobilistico e motociclistico: essi dovranno consigliare i soci relativamente ai restauri in vista dell’omologazione da parte della Commissione Tecnica dell’A.S.I.

Può essere costituita, da parte del Consiglio Direttivo, una Commissione Tecnica dell’Associazione che potrà essere curata da più persone.

I Commissari Tecnici ed i membri della Commissione Tecnica possono essere scelti anche fra i soci non facenti parte del Consiglio Direttivo e nominati e revocati da questo ultimo.

I Revisori dei Conti ed i Probiviri durano in carica un triennio e sono rieleggibili. Il Collegio dei Probiviri è composto da tre membri eletti dalla

Assemblea anche tra non soci. Il Collegio nomina al suo interno, il proprio Presidente; il Collegio dei Probiviri interviene come amichevole compositore e senza formalità in caso di dissidio tra i soci. Le decisioni del Collegio sono

inappellabili.

DISPOSIZIONI VARIE
Articolo 18

Le cariche sociali sono onorifiche e non retribuite salvo il rimborso delle spese sostenute e autorizzate dal Consiglio Direttivo, comprovate da idonea documentazione.

Articolo 19

Per quanto non esplicitamente previsto dal presente Statuto, si farà riferimento alle norme del Codice Civile in materia di associazioni.

Firma per accettazione

Giorgio      UNGARETTI         Presidente                  …………………………….

Aldo           PISANO                 Vicepresidente           …………………………….

Matteo       STORTI                   Tesoriere                  …………………………….

Luigino      TOMASSETTI        Consigliere – Segretario   ……………….

Giulio        BIROLI                    Consigliere                …………………………….

Marco        PERNIGOTTI          Consigliere               …………………………….

Luigi          SIMONESCHI        Consigliere                 ……………………………

Salvatore   PIRRELLI                Consigliere                ……………………………..

Non essendovi altro da deliberare il Presidente scioglie l’assemblea

Il Presidente   Giorgio Ungaretti  …………………………………..

Il Segretario   _Luigino Tomassetti …………………………….